“A NOI LA PAROLA”. Viaggiando verso il FESTIVAL DEI RAGAZZI

3…2…1… in carrozza! Ma dove si va?
Questa mattina una delegazione di bambini e ragazzi dell’Azione cattolica della nostra diocesi è in viaggio verso Roma dove insieme ai loro coetanei provenienti dalle altre diocesi d’Italia parteciperà al tanto atteso Festival dei ragazzi, un incontro nazionale per confrontarsi e portare la voce di tutti i loro coetanei su alcuni ambiti della Dottrina sociale della Chiesa.
Durante gli scorsi mesi, prima nelle singole parrocchie e successivamente in diocesi, partendo dalle loro realtà e dal loro quotidiano, i ragazzi si sono lasciati interrogare ” a loro misura” sui temi della famiglia, luogo di incontro e di comunione, del creato, per scoprirsi custodi della bellezza di ciò che ci circonda, e della partecipazione alla vita democratica, per essere costruttori del bene comune. I ragazzi si sono lasciati coinvolgere nella riflessione sulle tre tematiche declinandole poi con i cinque verbi indicati da Papa Francesco durante i giorni del Convegno Ecclesiale di Firenze, cinque vie per il nuovo umanesimo, imparando ad accogliere la Parola di Dio nella vita di tutti i giorni, nella loro famiglia, nella natura che li circonda e nelle città che abitano perché il vivere nel mondo è il vero stile del cristiano.
Con questa iniziativa, l’Azione Cattolica ha voluto accogliere l’invito di Papa Francesco rivolto alla Chiesa tutta: “In ogni parrocchia e istituzione, in ogni Diocesi e circoscrizione, in ogni regione, cercate di avviare, in modo sinodale, un approfondimento della Evangelii Gaudium, per trarre da essa criteri pratici e per attuare le sue disposizioni, specialmente sulle tre o quattro priorità che avrete individuato in questo convegno. Sono sicuro della vostra capacità di mettervi in movimento creativo per concretizzare questo studio. Ne sono sicuro perché siete una Chiesa adulta, antichissima nella fede, solida nelle radici e ampia nei frutti”.
“A noi la parola” è dunque un’occasione preziosa per far arrivare la voce di tutti gli accierrini d’Italia al mondo degli adulti, perché anche i più piccoli sono protagonisti nella costruzione delle nostre Chiese locali e della nostra Associazione.
E allora vogliamo augurare a Simone, Irene, Luigi, Beatrice, Michela, Claudia, Serena, Tiziano Antonio, Arianna, Antonio, Chiara Laura, Giorgia e ai loro accompagnatori un buon viaggio e soprattutto buon Festival!

Per saperne di più leggi anche  http://acsoracassino.org/dalle-parrocchie-alla-diocesi-festa-degli-incontri-dare-agli-accierrini-la-parola/

Per ogni ulteriore informazione sull’iniziativa: http://acr.azionecattolica.it/noi-la-parola